home5.jpg

Uruguay

"CERCO L'ESTATE TUTTO L'ANNO. URUGUAY, UN CAMPO DI FOOTBALL SULL'ATLANTICO" (dicembre 2018 - gennaio 2019)

Il primo dell’anno mi trovavo in un ostello fricchettone di Cabo Polonio, in Uruguay, senza un soldo, con la schiena ustionata, il torcicollo e il ricordo di una serata disastrosa. Avrei dovuto intuire che era la premessa di un anno complicato, ma ancora non sapevo fino a che punto. 
In effetti già il volo di andata era stato premonitore perché avevo perso la coincidenza, avevo dovuto passare la notte in hotel ed ero arrivata a Buenos Aires con 12 ore di ritardo, nel deserto della vigilia di Natale. E a dirla proprio tutta anche il resto del viaggio non è stato proprio memorabile: relazioni umane poco emozionanti, Montevideo fredda e piovosa, gli altri luoghi troppo turistici, una cisti sulla coscia che si ingrandiva a vista d’occhio e infine le braccia e le mani massacrate dai bed bugs nelle due notti passate in un ostello di Buenos Aires. 

(Leggi tutto)

Galleria fotografica