home4.jpg

turchia

Racconti di viaggio

"KEBAB A COLAZIONE. DA ISTANBUL AL SUD-EST DELLA TURCHIA" (febbraio 2015)

Cara Turchia, sono arrivata con imperdonabile ritardo al nostro appuntamento. Lo sai? Ti giravo intorno già da un po'. Cinque anni fa non eravamo troppo lontane mentre in un minibus, a nord di ALEPPO, l'autista mi diceva: «Vedi, lì dietro c'è la Turchia» e all'autoradio prendevamo le tue stazioni e ascoltavamo la tua musica. Poi, l'anno dopo, ti ho vista dal vivo; a dire il vero, ho visto solo una piccola parte di te, seppure quella più alta: sulla strada per YEREVAN apparve la cima innevata del Monte Ararat e il mio casuale compagno di viaggio ci tenne a farmi sapere che − anche se attualmente la biblica montagna si trova in territorio turco − il lato ben visibile da lì, dall'Armenia, è quello più bello.

(Leggi tutto)

♦ ♦ ♦

"PIDE E TULIPANI. PRIMAVERA IN ANATOLIA ORIENTALE" (marzo 2018)

Non si parla molto bene della Turchia, negli ultimi anni, e purtroppo a molti è passata la voglia di andare a visitarla. A furia di parlare di attentati, bombe, curdi, terroristi, derive autoritarie, finti golpe, presunta islamizzazione, rifugiati siriani, ci si è dimenticati delle sue meraviglie naturali, della sua storia affascinante, della squisita accoglienza del suo popolo, della deliziosa cucina e di tanto altro.
Il nostro itinerario tocca tre destinazioni molto diverse tra loro, situate nella parte più orientale e asiatica del paese: Trabzon, vivace città portuale sul mar Nero; Erzurum, roccaforte conservatrice con un passato selgiuchide e un presente di stazione sciistica; Mardin, una specie di Matera affacciata sulla sconfinata pianura mesopotamica del Kurdistan.

(Leggi tutto)

Gallerie fotografiche

Istanbul - marzo 2018

Trabzon - marzo 2018

Mardin - marzo 2018

Istanbul - febbraio 2015

Kilis e Gaziantep - febbraio 2015

Hatay - febbraio 2015