home16.jpg

Piccolo Me in INDONESIA

Era tanto che Piccolo Me voleva visitare il Sud Est asiatico. Era stato già in India, ma non è certo la stessa cosa! L'India è un Paese impregnato di misticismo ma anche molto duro, mentre Piccolo Me cercava una via di mezzo tra il materialismo della dolce vita italiana e l'idealismo ascetico della devozione indù, come gli aveva insegnato il libro "Mangia prega ama". Il primo impatto con Jakarta, con i suoi grattacieli e il suo traffico tentacolare, non faceva proprio al caso suo, tanto più che P.M. ha avuto a che fare con musulmani in Ramadan, cattolici alla messa della domenica e buddisti cinesi tra le gigantesche candele del tempio, piene di ideogrammi. Non era qui che avrebbe trovato quell'equilibrio che cercava.
Dunque si è spostato nel Nord Sulawesi: la barriera corallina e le spiagge ornate di palme hanno temporaneamente messo da parte la spasmodica ricerca interiore di Piccolo Me, il quale ha trascorso giorni lieti cullato da una piacevole brezza mentre si rilassava sull'amaca, ha apprezzato la gustosa e semplice cucina locale, ha fatto snorkeling e esplorato gioiosamente questa isola tropicale. Tornato sulla terraferma ha trascorso un paio di giorni tra le colline interne ammantate di rigogliose foreste, ha scalato vulcani e fatto il bagno in bollenti sorgenti sulfuree, apprezzando i fenomeni di vulcanesimo secondario che caratterizzano l'area. Il popolo indonesiano, affettuoso e sorridente, ha accolto con immensa cordialità il nostro, ma dopo qualche giorno è tornato prepotente quel bisogno di spiritualità che qui - a parte qualche bella storia di fantasmi - non ha trovato. D'altra parte non è certo in una regione a maggioranza protestante che più forte si sente l'afflato mistico tipico dell'Asia. Aveva ragione Liz Gilbert: bisognava andare a Bali.
E alla fine, tra templi, incensi e riti senza tempo, massaggi, pedicure e manicure tradizionali balinesi, risaie terrazzate e panorami vulcanici, sushi e pizza, scimmie e conigli, frangipani, ibiscus e banani, gallerie d'arte e danze tipiche, orchestre ipnotiche e cd Buddha Lounge of Bali, spiagge per surfisti e falesie altissime a picco sul mare, a Bali Piccolo Me ha trovato quel "balance" a cui anelava. I semplici sorrisi e le ore passate con i balinesi (seppur né guaritori né sciamani) e quel gusto per la bellezza e per l'equilibrio che impregna tutta la vita quotidiana sull'isola dell'amore sono un insegnamento che Piccolo Me porterà con sé per sempre.

Galleria fotografica